Il Museo Wagner è situato nel quattrocentesco palazzo Cà Vendramin Caliergi. Questo edificio affacciato sul Canal Grande, è oggi sede del Casinò municipale. Non tutto l’edificio è però adibito a questo scopo, il piano mezzanino ospita il museo in onore del grande compositore Richard Wagner (Lipsia 1813, Venezia 1883).

Il 13 febbraio 1995 il Comune affidò questi spazi all’Associazione Richard Wagner di Venezia, presieduta da Giuseppe Pugliese, per allestirla quale spazio museale a perenne memoria del musicista e del suo amore per la città lagunare.

Spinto da un impulso alla quiete, Wagner scelse appunto Venezia come oasi di pace e ultima dimora: “Mi è diventato del tutto insopportabile il vivere in città grandi specie per il rumore delle carrozze che mi rende furioso. Ora è risaputo che Venezia è la città più tranquilla, vale a dire la meno rumorosa del mondo e questo mi fa decidere assolutamente per essa” scrive in una lettera al suocero.
Il 16 settembre del 1882 torna per l’ultima volta nella città lagunare dove trascorre l’inverno con la famiglia, fino alla morte, avvenuta il 13 febbraio 1883 proprio nelle stanze del palazzo Vendramin Caliergi.

L’Associazione ha quindi pensato che fosse questo il luogo migliore per ricordare il compositore.
Oltre alla visita del palazzo si possono approfondire la conoscenza della vita dell’opera di Wagner attraverso il Centro Europeo di Studi e Ricerche Richard Wagner (C.E.S.R.R.W.), con sede nelle Sale, una libera università aperta a tutti coloro che intendono approfondire o completare la loro conoscenza delle opere wagneriane . Nel 2003 il C.E.S.R.R.W ha ricevuto in donazione il Fondo Josef Lienhart, collezione privata di libri, partiture, facsimili, litografie, quadri, dischi, programmi e lettere autografe, che è stata allestita in tre delle sale abitate da Richard Wagner nel mezzanino. La collezione è aperta agli studiosi che possono visitarla e consultarla su richiesta.

L'Associazione promuove anche corsi e seminari rivolti alla formazione di giovani aspiranti musicisti, interpreti, registi, scenografi, musicologi e operatori del settore. Ai migliori è assegnata una borsa di studio per partecipare al Bayreuther Festspiele.

Inoltre, in collaborazione con il Casinò di Venezia e la Fondazione La Fenice, l'Associazione organizza l'annuale Concerto Omaggio a Richard Wagner, l'Incontro Musicale con i Borsisti Bayreuth, e il ciclo dei Giovani Concertisti durante le Giornate Wagneriane, dedicate all'esecuzione di musiche, note e meno note, del Maestro e di autori che ne hanno stimolato la formazione o subito l'influenza.

Le visite guidate al museo sono organizzate dall'Associazione Richard Wagner di Venezia.
È necessaria la prenotazione da effettuare entro le ore 12:00 del giorno precedente alla visita.
Martedì e sabato mattina (ore 10.30)
Giovedì pomeriggio (ore 14.30)

Per informazioni:
Associazione Richard Wagner di Venezia
tel. +39.041.27.60.407
cell. +39.338.41.64.174
email: arwv@libero.it

Condividi su Facebook